menu Home chevron_right
Immagine 36
Revman

Biografia

Sebastiano, 31 anni (09 aprile 1990), è agente della Polizia di Stato presso la Questura di Milano. Ha scelto di indossare la divisa delle Forze dell’ordine, come suo padre Salvatore (che dal 1988 al 1997 è stato impegnato nei servizi di scorta a Palermo).
Il concorso vinto quattro anni fa per entrare in Polizia, la formazione nella Scuola Allievi Agenti di Vibo Valentia, l’uniforme e la pistola per prevenire e reprimere reati.
 
Il suo senso dello Stato, il suo sentimento di giustizia e il suo spirito di servizio verso la collettività sono così forti che arrivano a pervadere la sua grande passione: la musica. Nel tempo libero infatti – quando smette gli abiti di poliziotto e trova l’ispirazione giusta – Sebastiano veste i panni di Revman: compone e canta canzoni profonde di genere rap.
Revman
Sebastiano Vitale è un insegnante e scrittore di testi rap d’eccellenza, che con la sua musica e la sua professione di poliziotto, testimonia ogni giorno che si possono coniugare più aspetti della vita e che il tema della legalità e della capacità di saper comunicare ai giovani, con linguaggi innovativi e intergenerazionali, è fondamentale per la prevenzione e la lotta di ogni forma di discriminazione, abuso e violenza di genere e tra pari, come bullismo e cyberbullismo.
 
è nato a Palermo, terra troppe volte macchiata – purtroppo – dal sangue di eroici servitori dello Stato uccisi da Cosa nostra, ed è cresciuto nel Salento a Lecce. Sua madre, Catia, venne immortalata giovanissima, nel 1980 nel capoluogo siciliano, dalla celebre fotografa antimafia Letizia Battaglia in quello che diventò poi lo “scatto” più noto della fotoreporter: “Bambina con il pallone”.
 
I suoi testi fanno riflettere, i messaggi che comunica non lasciano indifferenti. Come la canzone intitolata MCLM (Musica Contro Le Mafie) https://youtu.be/499_aAa3EQ4 
Parole e note, quelle di Revman, che parlano – con linguaggio diretto – di responsabilità, di denuncia, di lotta alla criminalità organizzata mafiosa e all’omertà.
Immagine 08
Immagine-37
Immagine-11
Revman

Revman va in controtendenza, contro le mode del momento. Nell’estate di tre anni fa, ha scritto Riduci la velocità https://youtu.be/Qb8bbpvwDXA, una canzone dedicata alle vittime degli incidenti stradali.

Si tratta di un brano nel quale invita i giovani a guidare sobri e con prudenza moderando la Velocità.
Del 2016 è pure la canzone Rifletti un attimo https://youtu.be/-IEPb7RtZK4, con cui Revman incoraggia i ragazzi a non perdersi d’animo davanti alle difficoltà, a pensare un po’ di più prima di prendere una decisione, a superare i momenti negativi anche attraverso la musica.

Revman realizza “Questo non è amore” brano scritto appositamente per l’omonima campagna della Direzione centrale anticrimine del Dipartimento della pubblica sicurezza per sensibilizzare sulla violenza contro le donne: «La canzone è nata grazie all’incontro con l’attuale questore di Pavia, che mi ha invitato a un evento a riguardo. Pochi mesi dopo ho realizzato anche il videoclip del brano: c’è una ballerina che danza su uno sfondo costituito da un muro di bambole, un’opera realizzata da Jo Squillo, che si chiama proprio “Wall of Dolls”.

Lei stessa ha apprezzato il brano e l’ha condiviso sui suoi profili social» https://youtu.be/l92_OIfoxzo
Il brano del rapper intitolato “San Michele il Poliziotto” ed è stato presentato al festival
Sanremo Giovani, superando più di 750 concorrenti, classificandosi nei 65 posti che garantivano l’accesso alle audizioni a Roma presso il Teatro delle Vittorie. https://youtu.be/7HKu0VcYVLo
Il rapper salentino, per la Giornata mondiale dell’ambiente del 2020 lancia un nuovo singolo intitolato “Il Pianeta di plastica”. Il brano del rapper affronta il tema dell’inquinamento ambientale causato dal rilascio spropositato di scarti in natura.

https://youtu.be/QOOOZWtxg3w
“Attraverso Me” è il titolo del nuovo Album di Revman, lanciato con il nuovo singolo “Rogoredo Trap” corri ad ascoltarlo!

Finalmente online sul presente sito, cosi che tutti possano ascoltarlo gratuitamente, il nuovo Album di Revman che, nella sua interezza, costituisce e rappresenta un progetto ad alto contenuto sociale.

Online “Rogoredo Trap” il singolo che annuncia l’uscita del nuovo Album di Revman

“Attraverso Me” è il titolo del nuovo Album del Rapper che, nella sua interezza, costituisce e rappresenta, ancora una volta, un progetto ad alto contenuto sociale. 

Interamente pubblicato sul sito https://revman.it/ per far sì, che tutti, possano ascoltarlo gratuitamente.

L’album prende forma a partire dagli occhi e dalle corde vocali dello stesso Rapper, all’anagrafe Sebastiano Vitale che, con il suo impegno e la sua sensibilità, anche attraverso i suoi testi, si fa portavoce di molte tematiche di grosso impatto sociale e che interessano la nostra quotidianità. Tematiche sensibili e care a ciascuno di noi e che si irradiano nel nostro tessuto quotidiano, andando ad incidere sulla nostra visione della vita. Tra queste, non potevano mancare la violenza di genere, sempre più in crescita durante il lockdown; l’inquinamento ambientale; il cyberbullismo, che sta prendendo sempre più piede portando anche alla creazione di nuove figure di reato e la dipendenza da alcool e droghe.

È proprio quest’ultimo il tema che viene affrontato dal singolo che anticipa l’uscita di “Attraverso Me” il nuovo Album del Rapper, il titolo dell’estratto in questione è “Rogoredo Trap”, un brano a tema, che vanta anche un videoclip con importante trama.

 

Ma perchè questa scelta e questo titolo?

“Rogoredo Trap” per la ritmica utilizzata, per i suoi contenuti simili ma opposti a quelli della Trap, rappresenta un brano di genere Rap, Revman infatti non è un trapper, con questo titolo però, vuole catturare l’attenzione per affrontare un importante tema sociale, la dipendenza da sostanze stupefacenti. Per fare ciò, definisce il bosco della droga, dove tanti giovani ragazzi entrano, una “trappola”.

L’etimologia stessa della parola “trap” va ad indicare, nello slang di Atlanta dove è nata, il luogo di spaccio, la “trap houses” (case trappola), cioè quegli appartamenti abbandonati e dimenticati nei sobborghi di Atlanta, tipici luoghi di vendita e dipendenza da alcool e droghe .

È proprio a questo mondo che si ispira il brano “Rogoredo Trap”, attraverso il quale Revman vuole sensibilizzare i più e meno giovani a non cadere nella “trappola” della tossicodipendenza dalla quale è poi difficile uscire e liberarsi. Il brano sprona chi ascolta a non avvicinarsi a quel mondo e, nel caso, ad allontanarsi da esso, rialzando la testa e uscendo dal tunnel. Quest’ultimo, materialmente identificato nel “boschetto di Rogoredo”, che può essere ormai definito come la maggiore piazza di spaccio di Milano e tra le più grandi in Europa.

Per farlo, Revman invita ad utilizzare anche la musica, così come rappresentato nel videoclip realizzato assieme al regista Ludovico Marazzani Visconti – The Dino Stories, musica che funge da strumento di salvezza e di rinascita, per affrontare e superare ogni ostacolo e difficoltà.

Revman-Rapper-Poliziotto
Immagine-64

Contatti

Contatti Revman

error: Content is protected !!